Passa ai contenuti principali

Kampuchea. Storie di Cambogia

21 ottobre. Una serata benefica che vede protagonista il più grande storyteller italiano
Al Teatro Carignano Federico Buffa racconta Storie di Cambogia per Sostenere il “Ristorante Dei Bambini Di Strada” di Phnom PenhIl popolare storyteller propone in prima assoluta “Kampuchea” un testo nato appositamente per questa serata benefica a sostegno del “Ristorante dei bambini di strada” di Phnom Penh, progetto curato da Waltzing around Cambodia onlus e sostenuto da Rear

Protagonista di una intensa serata di spettacolo e riflessione, Federico Buffa sarà al Teatro Carignano di Torino lunedì 21 ottobre alle ore 21.00 per raccontare “Storie di Cambogia” e sostenere la seconda fase del progetto Les Restaurant des Enfants de la Rue.
Lo spettacolo in scena a Torino è stato scritto appositamente per Waltzing Around Cambodia onlus pertanto si tratta di una prima assolutaIn “Kampuchea. Storie di Cambogia” (questo il titolo originale) il più grande storyteller italiano abbandonerà i temi sportivi che lo hanno reso famoso per misurarsi con il vissuto di un popolo e con i suoi trascorsi, senza rinunciare al suo stile unico, diretto e di straordinario impatto. Lo spettacolo mette al centro i protagonisti della tragedia cambogiana raccontati da Federico Buffa, con la musica di Alessandro Nidi, in un'alternanza di fatti e di emozioni, di ricordi e di storia, di eventi che ancora oggi non trovano un senso. Quell'unica stessa eterna sensazione di paura entrata nella pelle e nel sangue delle vittime e dei carnefici della più sanguinaria organizzazione di autogenocidio dell'umanità. Le azioni del carismatico quanto sfuggente leader che ha portato alla Cambogia del 1976, quando un'incomprensibile quotidianità ha preso vita per i successivi tre anni. Gli strascichi di un periodo di cui non si può raccontarne ragione perché ragione non può esserci. Kampuchea è stato il nome ufficiale della Cambogia tra il 1976 e il 1979.
L’evento è organizzato dalla onlus piemontese Waltzing Around Cambodia, realtà che ha mosso i primi passi nella realizzazione di progetti solidali grazie alla sensibilità di alcune coppie di genitori adottivi, uniti dalla voglia di portare il loro contributo in un contesto particolarmente difficile come quello di Phnom Penh.
Proprio nella capitale cambogiana ha aperto nel 2010 il primo “Ristorante dei bambini di strada”, uno spazio ritagliato all’interno di un edificio scolastico, dove tutti i giorni più di 300 piccoli ospiti possono tornare a vivere appieno la propria infanzia. Qui i bambini sono quotidianamente accolti, ricevono un pasto e quel minimo di cure igienico-sanitarie che, se assenti, possono diventare causa anche di gravi malattie. L’intera raccolta fondi della serata al Teatro Carignano, che può contare sulla prestigiosa partnership di Ausilia onlus, sarà dunque destinata a coprire le spese per aumentare la capacità di accoglienza già garantita dal progetto negli ultimi anni e accogliere un numero sempre maggiore di ospiti, consolidando il Ristorante nel suo ruolo di riferimento per i bambini in maggiore difficoltà.
Main sponsor della serata e del nuovo corso intrapreso dal progetto è Rear, società di servizi che vanta un legame forte con il territorio piemontese, dove ha la sua sede. Rear ha scelto di inserire l’evento nel calendario delle celebrazioni per i 35 anni di attività dell’azienda e caratterizzare il traguardo raggiunto ponendo al centro dell’attenzione il tema della responsabilità d’impresa nei confronti della propria area di influenza e della comunità con la quale – in modo diretto o indiretto – quotidianamente interagisce.
“Quello che Waltzing Around Cambodia cerca di fare è concretizzare la generosità di tante persone in piccoli interventi a favore dei bambini di un paese, la Cambogia, tra i più poveri dell'Asia - spiega il presidente, Antonio Munafò -. Ancora oggi circa il 34% della popolazione vive con meno di un dollaro al giorno, il 24% dei bambini sotto i 5 anni è sottopeso e malnutrito con grave rischio di soffrire di malattie anche mortali”.
Per assistere allo spettacolo di Federico Buffa e contribuire al progetto Le Restaurant des Enfants de la Rue è richiesta una donazione minima di 30 euro. Info e prenotazioni 366.6739311 oppure www.wacambodia.com
Federico Buffa racconta
Kampuchea. Storie di Cambogia
Con Alessandro Nidi, pianoforte
Testo e Regia di Maria Elisabetta Marelli

Teatro Carignano, 21 ottobre 2019 ore 21.00



Post popolari in questo blog

SALONE DEL VINO DI TORINO

SALONE DEL VINO DI TORINO Esplora il Piemonte attraverso i suoi vini  2, 3 E 4 MARZO 2024 II edizione Torna il Salone del Vino di Torino, da sabato 2 a lunedì 4 marzo. Da martedì 27 febbraio il palinsesto del Salone OFF, con una settimana di eventi diffusi in tutta la città Il Salone del Vino di Torino cresce: 500 le cantine attese, tra weekend di esposizione ed eventi OFF, e più di 100 gli appuntamenti in città. Nasce inoltre un comitato scientifico www.salonedelvinotorino.it   Torino, 12 febbraio 2024 - Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua II edizione da sabato 2 a lunedì 4 marzo all’interno di due spazi espositivi: le OGR Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Ad anticiparlo, una settimana di eventi diffusi in tutta la città all’interno di un ricco palinsesto OFF del Salone, che da quest’anno ruota attorno a due sedi principali, Il Circolo dei lettori e Combo Torino. Sono infatti oltre 100 gli appuntamenti in programma da martedì 27 febbraio che accompagnano

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra 14 febbraio – 2 giugno 2024 A cura di Walter Guadagnini e Monica Poggi CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia presenta la mostra Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra nelle sale del Centro espositivo di via delle Rosine a Torino dal 14 febbraio al 2 giugno 2024. Un’altra grande mostra - dopo le personali dedicate a Eve Arnold, Dorothea Lange e André Kertész - che racconta con oltre 120 fotografie uno dei momenti cruciali della storia della fotografia del XX secolo, il rapporto professionale e affettivo fra Robert Capa e Gerda Taro, tragicamente interrottosi con la morte della fotografa in Spagna nel 1937. Fuggita dalla Germania nazista lei, emigrato dall’Ungheria lui, Gerta Pohorylle ed Endre – poi francesizzato André – Friedmann (questi i loro veri nomi) si incontrano a Parigi nel 1934, e l’anno successivo si innamorano, stringendo un sodalizio artistico e sentimentale che li porta a freque

Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino

La nuova mostra “Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino, la capitale italiana dell'Esoterismo La Città Magica ospita la prima esposizione nel suo genere dal 7 marzo al 7 luglio 2024 presso le Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo al Mercato Centrale Torino.  Il fascino millenario di Torino si arricchisce di un nuovo capitolo di mistero e meraviglia con l'arrivo di Mythos: Creature Fantastiche, un'esperienza straordinaria che apre le porte delle Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo presso il Mercato Centrale Torino a partire dal 7 marzo 2024. La nuova mostra è pronta a svelare per la prima volta i segreti della magia bianca e delle creature leggendarie che popolano l'immaginario collettivo proprio nella città di Torino, la capitale italiana dell'esoterismo.  Nei miti le divinità e le figure leggendarie prendono vita e si trasformano, assumendo spesso forme ibride composte da animali reali, fantastici e anche da parti umane, creando così entità che incarnano le