Passa ai contenuti principali

5 domande a Giulia Lamarca

Bentornati alla rubrica "5 DOMANDE A" di "cosa fare a Torino e dintorni".
Quest'oggi conosceremo meglio Giulia Lamarca, travel blogger e psicologa torinese, una ragazza solare, frizzante e riflessiva.

E' il 6 ottobre 2011 la data del suo incidente in moto sul posto del passeggero, sicuramente l'evento più importante della sua vita, che nel bene e nel male ha determinato chi è lei oggi.


  • Chi è Giulia Lamarca?
Tante cose una donna in carriera, un moglie, una viaggiatrice. 
Di sicuro sono una sognatrice e una che crede che i sogni possono realizzarsi. 
Con una buona dose di attivismo.

  • Che lavoro sognavi fare da bambina?
Non ricordo bene oscillavo tra il pilota e il medico. 
Sognavo di avere una storia da raccontare e di poter fare la differenza per gli altri. 
Non ho mai avuto le idee chiarissime ma sono sempre stata sicura di voler fare una vita attiva. Quindi di spostarmi sempre e di essere felicemente incasinata.

  • La colonna sonora della tua vita?
Vivace, allegra... Un po' come una canzone di bruno Mars uptown funk. 
Insomma qualcosa che avesse un ritmo acceso e scandito.

  • Come ti vedi tra 10anni?
Mamma e viaggiatrice e magari proprietaria di una mia azienda. 
Oppure mamma, viaggiatrice, in giro per il mondo con mio marito senza una casa fissa. 
Sono pronta a tutto quello che arriverà andrà bene basta che ci sia Andrea.

  • Che rapporto hai con la felicità?
La felicità è stata una delle mie domande aperte per tutta la vita. 
Mi chiedevo sarò felice davvero? Alla fine quest'anno ho trovato la risposta. 
Sono felice la felicità esiste ed è una scelta. 
Bisogna Ricercarla la felicità. 


Ringraziamo davvero tanto Giulia per il prezioso tempo che ci ha concesso, coscienti che il mondo ha bisogno di più persone come lei.
Un saluto anche ad Andrea suo marito, che ogni giorno si prende cura di lei.

Buona fortuna e a presto dallo staff di cosa fare a Torino e dintorni.


My travels: the hard truth
seguitela su:
 link blog

 link you tube

link instagram 
 







Post popolari in questo blog

SALONE DEL VINO DI TORINO

SALONE DEL VINO DI TORINO Esplora il Piemonte attraverso i suoi vini  2, 3 E 4 MARZO 2024 II edizione Torna il Salone del Vino di Torino, da sabato 2 a lunedì 4 marzo. Da martedì 27 febbraio il palinsesto del Salone OFF, con una settimana di eventi diffusi in tutta la città Il Salone del Vino di Torino cresce: 500 le cantine attese, tra weekend di esposizione ed eventi OFF, e più di 100 gli appuntamenti in città. Nasce inoltre un comitato scientifico www.salonedelvinotorino.it   Torino, 12 febbraio 2024 - Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua II edizione da sabato 2 a lunedì 4 marzo all’interno di due spazi espositivi: le OGR Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Ad anticiparlo, una settimana di eventi diffusi in tutta la città all’interno di un ricco palinsesto OFF del Salone, che da quest’anno ruota attorno a due sedi principali, Il Circolo dei lettori e Combo Torino. Sono infatti oltre 100 gli appuntamenti in programma da martedì 27 febbraio che accompagnano

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra 14 febbraio – 2 giugno 2024 A cura di Walter Guadagnini e Monica Poggi CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia presenta la mostra Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra nelle sale del Centro espositivo di via delle Rosine a Torino dal 14 febbraio al 2 giugno 2024. Un’altra grande mostra - dopo le personali dedicate a Eve Arnold, Dorothea Lange e André Kertész - che racconta con oltre 120 fotografie uno dei momenti cruciali della storia della fotografia del XX secolo, il rapporto professionale e affettivo fra Robert Capa e Gerda Taro, tragicamente interrottosi con la morte della fotografa in Spagna nel 1937. Fuggita dalla Germania nazista lei, emigrato dall’Ungheria lui, Gerta Pohorylle ed Endre – poi francesizzato André – Friedmann (questi i loro veri nomi) si incontrano a Parigi nel 1934, e l’anno successivo si innamorano, stringendo un sodalizio artistico e sentimentale che li porta a freque

Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino

La nuova mostra “Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino, la capitale italiana dell'Esoterismo La Città Magica ospita la prima esposizione nel suo genere dal 7 marzo al 7 luglio 2024 presso le Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo al Mercato Centrale Torino.  Il fascino millenario di Torino si arricchisce di un nuovo capitolo di mistero e meraviglia con l'arrivo di Mythos: Creature Fantastiche, un'esperienza straordinaria che apre le porte delle Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo presso il Mercato Centrale Torino a partire dal 7 marzo 2024. La nuova mostra è pronta a svelare per la prima volta i segreti della magia bianca e delle creature leggendarie che popolano l'immaginario collettivo proprio nella città di Torino, la capitale italiana dell'esoterismo.  Nei miti le divinità e le figure leggendarie prendono vita e si trasformano, assumendo spesso forme ibride composte da animali reali, fantastici e anche da parti umane, creando così entità che incarnano le