Passa ai contenuti principali

TOFU. A TORINO, IL FUMETTO

 Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022


OFF TOPIC - Via Pallavicino 35, Torino
TOFU. A TORINO, IL FUMETTO


Una festa, più che un festival
Il meglio del fumetto locale ma anche nazionale a OFF TOPIC, 

in una due giorni di incontri con autorə, presentazioni, mostre, spettacoli e autoproduzioni.




Torino è una città che respira fumetto. Anzi, che se lo mangia.


Torino, Nasce TOFU, il progetto ideato e curato da Emanuele Rosso,
con l’intento di dare visibilità alla rete di soggetti che si occupano di fumetto a Torino.
Una due giorni di festival nell’hub culturale di OFF TOPIC, per mettere in luce il ruolo di
Torino come città del fumetto a livello nazionale e farne conoscere la vitalità, la
creatività e anche il fermento di autorə, editori, librerie e associazioni locali.
TOFU è un “contenitore”, una formula che racchiude al suo interno numerose iniziative
ed esperienze che si succederanno nel corso dell’anno e che, per presentarsi alla città, ha
scelto di realizzare un evento lungo due giorni. Una festa, più che un festival, in cui si
incontrano autorə, editori e le migliori realtà dell’autoproduzione locale e nazionale.
TOFU trova la sua prima casa a OFF TOPIC, l’hub culturale della città di Torino, grazie
alla collaborazione con The Goodness Factory, che sostiene e produce l’iniziativa
insieme a Torino Youth Centre.
Il programma dell’evento nel week-end di sabato 28 e domenica 29 maggio 2022, con
un’anteprima giovedì 19 maggio presso Belleville Comics, si articola dalla tarda
mattinata fino a serata inoltrata fra incontri d’autore, presentazioni di novità editoriali,
oltre a una mostra di tavole originali ed uno spettacolo dove musica e immagini dialogano
fra loro. In occasione di TOFU, sarà presentato anche progetto speciale con le scuole e
uno spazio dove le migliori realtà dell’autoproduzione locale e nazionale presentano le
proprie pubblicazioni insieme a un bookshop ufficiale, all’interno di una grande festa.
In occasione della mostra “The B.I.G. Colors. I nuovi fumetti di Lucia Biagi”, dal 28
maggio al 19 giugno, si potranno ammirare le tavole della storia breve La cosa giusta,

contenuta nell’antologia “Fai rumore”, pubblicata da Il Castoro e curata dal collettivo
transfemminista Moleste e - in anteprima assoluta - una selezione di tavole e di studi
preparatori tratti dall’imponente graphic novel The Cyan’s Anthem, che sarà pubblicato in
autunno da Eris Edizioni, dopo un lavoro durato quattro anni.
Spazio anche alle autoproduzioni: TOFU sa che è dall’editoria indipendente e
dall’autoproduzione che nascono le rivoluzioni. rivoluzioni di contenuti, di forme, e di
sistemi comunicativi e commerciali, per questo saranno presenti alcune delle migliori
realtà torinesi e italiane. Ai banchetti sarà possibile trovare fanzine, antologie, albi
spillati e brossurati, di ogni formato possibile, in bianco e nero e a colori, stampati con
ogni mezzo e su ogni carta, ma soprattutto tanti fumetti.
Uno degli obiettivi di TOFU è inoltre quello di provare costantemente ad allargare il bacino
di lettori e appassionati, coinvolgendo gli studenti delle scuole in lezioni e attività
laboratoriali che ruotano attorno al fumetto. Per la sua prima edizione, anche un
progetto pilota che ha coinvolto l’istituto professionale statale “Albe Steiner”. La classe
4^C guidata dall’insegnante Luisa Pellegrino, ha letto e approfondito Arte, perché?,
opera di Eleanor Davis recentemente pubblicata da ADD Editore, e ha poi realizzato
un’intervista all’autrice, che si è svolta in collegamento telematico tra Italia e Stati Uniti.
Il progetto sarà presentato al pubblico nel momento inaugurale del festival, sabato 28
maggio alle ore 15.00.

PROGRAMMA
TOFU. A TORINO, IL FUMETTO

Sabato 28 maggio
Ore 15.00 - Apertura Spazio DIY e bookshop del festival
Ore 15.30 - Inaugurazione “The B.I.G. Colors” mostra di tavole di Lucia Biagi e
presentazione del progetto speciale con l’istituto di grafica “Albe Steiner” dedicato a
Arte, perché? di Eleanor Davis (ADD Editore)

Ore 16.30 - “La presentazione DEFINITIVA de La Revue Dessinée” - Con Lorenzo
Palloni ed Emanuele Racca, rispettivamente fondatore e autore del reportage “Fiori
sull’osso”, si parla della prima rivista italiana di giornalismo a fumetti. Modera l’incontro
Andrea “Dili” Dilillo, del canale YouTube “L’altro fumetto”
Ore 17.30 - “Nuova scuola VS Vecchia scuola” - Roberto D’Agnano presenta Trap Kid
(BD Edizioni), rintuzzato, ogni 4 barre, da Claudio Marinaccio, che racconta il rap sulla
newsletter a fumetti “Smoking Cat”. Arbitra il freestyle Emanuele Rosso
Ore 19.00 - “Gameboy homeboys” - Chiacchiere contemporanee sul retrogaming.
AlbHey Longo (in presenza) e Fabio “Kenobit” Bortolotti” (in collegamento) presentano
Silica Void (Bao Publishing), switcha il traffico dati Juan Scassa
Ore 22.00 - “Radio Machine - Spoken Comics” - Lo spoken dj set di Maurizio
Amendola attraversa l’universo folk di This Machine (Diabolo Edizioni), accompagnato
dal live painting di Federico Appel, autore dei disegni del graphic novel
Ore 23.30 - “Anche i fumettisti sanno fare i dj” - Dj set al Bistrò, in console (come si
diceva un tempo) ritorna la strana coppia formata da Samuel Daveti e Giorgio Trinchero

Domenica 29 maggio
Ore 12.00 - Apertura Spazio DIY e bookshop del festival
Ore 12.30 - Comics & Music brunch - Un dj set a tema accompagnerà il brunch
domenicale di OFF TOPIC, per rilassarsi prima degli incontri del pomeriggio. O per
riprendersi dopo la festa della sera prima!
Ore 15.00 - “Ogni famiglia infelice è felice a modo suo” - Sara Garagnani presenta
Mor. Storia per le mie madri (ADD Editore). Interviene la scrittrice, traduttrice e insegnante
Luisa Pellegrino
Ore 16.00 - “Chissà dov’è casa mia” - Presentazione di Tre storie per non morire, il
primo fumetto pubblicato da Morsi Editore, con l’editor Rossano Dalla Barba, il
disegnatore Marco Vesco e direttamente dalla Repubblica Democratica del Congo lo
sceneggiatore Lucio Cascavilla. Interviene il giornalista Alessandro Cappai

Ore 17.00 - “La storia è mia e la gestisco io!” - Presentazione dell’antologia Fai rumore
(Editrice Il Castoro), curata dal collettivo transfemminista Moleste. Con le autrici Lucia
Biagi, Eleonora Antonioni e Laura Guglielmo. Prova a intervenire (a suo rischio e
pericolo) Giorgio Trinchero

L’anteprima
TOFU avrà un’anteprima giovedì 19 maggio, alle ore 19.00, presso la fumetteria
Belleville Comics, con la presentazione di Corpi alchemici di Thomas Gilbert, pubblicato
da Diabolo Edizioni in occasione del Salone del Libro. L’autore francese dialogherà con
Enea Brigatti, operatore culturale e della comunicazione.
Il bookshop di TOFU è a cura di Belleville Comics e Libreria Therese.
Il programma di TOFU è realizzato in collaborazione con ADD Editore, Diabolo Edizioni,
Eris Edizioni. Si ringrazia per l’amicizia TCBF - Treviso Comic Book Festival e between
s.r.l. - agenzia di comunicazione integrata.
Il logo di TOFU è di Leonardo Guardigli.
L’immagine è di Roberto D’Agnano.

La mostra
The B.I.G. Colors
I nuovi fumetti di Lucia Biagi
28 maggio - 19 giugno
Inaugurazione: sabato 28 maggio - H 15

Dopo un lungo periodo dietro le quinte, finalmente Lucia Biagi sta tornando con dei
nuovi fumetti. In occasione della mostra si potranno ammirare le tavole della storia breve
La cosa giusta, contenuta nell’antologia “Fai rumore”, pubblicata da Il Castoro e curata dal
collettivo transfemminista Moleste e - in anteprima assoluta - una selezione di tavole e di
studi preparatori tratti dall’imponente graphic novel The Cyan’s Anthem, che sarà
pubblicato in autunno da Eris Edizioni, dopo un lavoro durato quattro anni.
Lucia Biagi è nata a Pisa nel 1980 ma attualmente vive a Torino, dove gestisce la
fumetteria Belleville Comics insieme al suo compagno Alessio Marchetti.
Ha collaborato come illustratrice con vari editori, tra cui Feltrinelli Kids e Sinnos edizioni,
come fumettista con molte realtà indipendenti e ha pubblicato Pets (Kappa
edizioni),Japanize Me, la guida a fumetti del Giappone (Zandegù), Punto di fuga, edito nel
2014 in Italia da Diabolo Edizioni e in Francia da Éditions çà et là e Misdirection, pubblicato
nel 2017 in Francia da Éditions çà et là con il titolo "Sestrières" e in Italia da Eris edizioni.
Dopo quattro anni di lavoro, sta finalmente per dare alle stampe The Cyan’s Anthem,
imponente graphic novel che uscirà in autunno con Eris Edizioni, e successivamente in
Francia sempre con Éditions çà et là. Nel frattempo ha anche realizzato la storia breve La
cosa giusta, contenuta nell’antologia “Fai rumore”, pubblicata nel 2022 da Il Castoro e
curata dal collettivo transfemminista Moleste.

Spazio (al) DIY! - Le autoproduzioni
TOFU sa che è dall’editoria indipendente e dall’autoproduzione che nascono le
rivoluzioni. Rivoluzioni di contenuti, di forme, di sistemi comunicativi e commerciali. E
quindi ha pensato di invitare alcune delle migliori realtà torinesi e italiane. Ai banchetti
troverete fanzine, antologie, albi spillati e brossurati, di ogni formato possibile, in bianco

e nero e a colori, stampati con ogni mezzo e su ogni carta, ma soprattutto ci troverete
fumetti!
Con: Adam Tempesta, Albhey Longo + Santamatita, Attaccapanni Press, Bad Moon Rising
Production, Chierichetti Æditore + Laboratorio Zanna Dura, Coltello Comics, Enter Press +
De Press, Mammaiuto, Sigaretten, Sofia Buti, Spazio Muffa, Telelefante Produzioni.

Il progetto speciale per le scuole
Uno degli obiettivi di TOFU è di provare costantemente ad allargare il bacino di lettori e
appassionati, coinvolgendo gli studenti delle scuole in lezioni e attività laboratoriali
che ruotano attorno al fumetto.
Per questa prima edizione si è partiti con un progetto pilota che ha coinvolto l’istituto
professionale statale “Albe Steiner”: la classe 4^C, guidata dall’insegnante Luisa
Pellegrino, ha letto e approfondito Arte, perché?, opera di Eleanor Davis recentemente
pubblicata da ADD Editore, e ha poi realizzato un’intervista all’autrice, che si è svolta in
collegamento telematico tra Italia e Stati Uniti.
Il progetto sarà presentato al pubblico nel momento inaugurale del festival, sabato 28
maggio alle ore 15.00.

Post popolari in questo blog

SALONE DEL VINO DI TORINO

SALONE DEL VINO DI TORINO Esplora il Piemonte attraverso i suoi vini  2, 3 E 4 MARZO 2024 II edizione Torna il Salone del Vino di Torino, da sabato 2 a lunedì 4 marzo. Da martedì 27 febbraio il palinsesto del Salone OFF, con una settimana di eventi diffusi in tutta la città Il Salone del Vino di Torino cresce: 500 le cantine attese, tra weekend di esposizione ed eventi OFF, e più di 100 gli appuntamenti in città. Nasce inoltre un comitato scientifico www.salonedelvinotorino.it   Torino, 12 febbraio 2024 - Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua II edizione da sabato 2 a lunedì 4 marzo all’interno di due spazi espositivi: le OGR Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Ad anticiparlo, una settimana di eventi diffusi in tutta la città all’interno di un ricco palinsesto OFF del Salone, che da quest’anno ruota attorno a due sedi principali, Il Circolo dei lettori e Combo Torino. Sono infatti oltre 100 gli appuntamenti in programma da martedì 27 febbraio che accompagnano

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra 14 febbraio – 2 giugno 2024 A cura di Walter Guadagnini e Monica Poggi CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia presenta la mostra Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra nelle sale del Centro espositivo di via delle Rosine a Torino dal 14 febbraio al 2 giugno 2024. Un’altra grande mostra - dopo le personali dedicate a Eve Arnold, Dorothea Lange e André Kertész - che racconta con oltre 120 fotografie uno dei momenti cruciali della storia della fotografia del XX secolo, il rapporto professionale e affettivo fra Robert Capa e Gerda Taro, tragicamente interrottosi con la morte della fotografa in Spagna nel 1937. Fuggita dalla Germania nazista lei, emigrato dall’Ungheria lui, Gerta Pohorylle ed Endre – poi francesizzato André – Friedmann (questi i loro veri nomi) si incontrano a Parigi nel 1934, e l’anno successivo si innamorano, stringendo un sodalizio artistico e sentimentale che li porta a freque

Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino

La nuova mostra “Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino, la capitale italiana dell'Esoterismo La Città Magica ospita la prima esposizione nel suo genere dal 7 marzo al 7 luglio 2024 presso le Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo al Mercato Centrale Torino.  Il fascino millenario di Torino si arricchisce di un nuovo capitolo di mistero e meraviglia con l'arrivo di Mythos: Creature Fantastiche, un'esperienza straordinaria che apre le porte delle Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo presso il Mercato Centrale Torino a partire dal 7 marzo 2024. La nuova mostra è pronta a svelare per la prima volta i segreti della magia bianca e delle creature leggendarie che popolano l'immaginario collettivo proprio nella città di Torino, la capitale italiana dell'esoterismo.  Nei miti le divinità e le figure leggendarie prendono vita e si trasformano, assumendo spesso forme ibride composte da animali reali, fantastici e anche da parti umane, creando così entità che incarnano le