Passa ai contenuti principali

BRICK ART L’arte dei mattoncini


BRICK ART L’arte dei mattoncini

Dal 29 ottobre 2022

al 29 gennaio 2023

Palazzo Barolo 

Via Corte d’Appello 20/c – 10122 Torino






Una mostra che è un inno alla gioia: BRICK ART, un mondo colorato e fantastico che rappresenta, secondo le intenzioni della direzione creativa di Next Exhibition, un’occasione di svago per tutta la famiglia, coinvolgendo ed emozionando grandi e piccini, con l’obiettivo di far riscoprire il bambino che si nasconde ancora in ognuno di noi.


Mamme e bimbe possono sognare nell’area dedicata alle principesse delle favole, dalle fiabe classiche ai racconti più moderni. Dalla scarpetta di cristallo di Cenerentola ad Alice nel Paese delle Meraviglie, dalla Carica dei 101 a Peter Pan, da Biancaneve alla Sirenetta, dalla torre di Rapunzel al Castello di Frozen, alti oltre un metro. 


D’altro canto papà e bimbi si immergono nel mondo dei supereroi più famosi con la SuperHeroes City e le armature Hulkbuster degli Avengers. 


Per i nostalgici l’hangar della base Starkiller di Star Wars con 1300 minifigure e il diorama western grande oltre tre metri. 


Le prime quattro aree sono a cura di Piemonte Bricks, realtà che nasce nel 2015 dall’idea di un piccolo gruppo di appassionati costruttori di mattoncini LEGO®. Dopo due anni, molti eventi e tantissime creazioni, nel 2017 il gruppo riceve dalla Casa Madre danese il riconoscimento di LUG (LEGO® User Group), diventando il primo Gruppo di appassionati dei mattoncini LEGO® ufficialmente riconosciuto in Piemonte. Il gruppo conta oggi oltre cinquanta soci, distribuiti su tutto il territorio piemontese, con l’obiettivo comune di divertirsi costruendo insieme. Il gruppo è impegnato in lavoratori, workshop, attività ludiche, esposizioni e ora una vera e propria mostra sul lungo periodo. 


Quinta sezione della mostra, apprezzata dal pubblico di ogni età, è la ricostruzione iper fedele dei principali monumenti della città di Torino: Mole Antonelliana, Duomo, Gran Madre, Palazzo Madama, Superga e Porta Palatina. E i numeri di mattoncini utilizzati sono incredibili: al primo posto Superga con 55.000 pezzi, seconda la Mole con 35.000, terza la Gran Madre con 25.000.

Quest’area è a cura di tre autori: 

Miriana Russo (classe 1994, meticolosa e precisa soprattutto nella cura dei dettagli delle costruzioni);

Marco Giannitti, classe 1994, ingegnere informatico e programmatore di videogames, è da sempre appassionato costruttore con un approccio scientifico alla riproduzione dei monumenti. Parte infatti da lui l’idea della riproduzione dei monumenti torinesi ed è sua la scelta della scala (tra 1:80 e 1:90) che permette un livello di dettaglio elevato senza esagerare con le dimensioni finali del modello. Si è laureato ingegnere informatico e lavora oggi nel campo della programmazione di videogiochi; Luca Giannitti, classe 1982, dottore in informatica, appassionato di storia, architettura e trasporti (lavora oggi nei sistemi di localizzazione e comunicazione della flotta del trasporto pubblico torinese), ha trovato nelle costruzioni LEGO® il miglior modo di esprimere i propri interessi, realizzando modelli di mezzi pubblici e portando avanti il progetto dello scenario cittadino in cui farli viaggiare. Ogni monumento viene studiato sotto tutti gli aspetti - storici e architettonici in particolare - in modo da essere riprodotto il più fedelmente possibile, senza però dimenticare che le costruzioni nascono come gioco per bambini. 

Nelle antiche cantine di Palazzo Barolo, che ospiteranno Brick Art, sarà presente anche una “mostra nella mostra”, con un’esposizione di fotografie in cui le minifigures LEGO® sono inserite nel mondo reale, nelle più disparate situazioni. Questa parte vede la collaborazione del Gruppo “Fotografia Costruttiva RLOC”.



Non mancherà l’area didattica, in cui verranno realizzati dei laboratori di approfondimento proprio con lo staff di Piemonte Bricks. 


Nella sala didattica saranno esposte anche le due opere realizzate in occasione dei Graphic Days 2022 di Torino da Nova Visualis e Falcone Studio, in collaborazione con Next Exhibition e Quercetti. 

Le due opere ritraggono con la tecnica del Pixel Art due orsetti coloratissimi, che verranno battuti all’asta durante il corso della mostra, con un evento speciale, “Children for Children”.

Il ricavato sarà devoluto all’associazione N.I.D.A., Nazionale Italiana dell’Amicizia ONLUS. per il progetto cittadella dello sport Falchera che persegue obiettivo di aiuto e inserimento nel tessuto sociale delle famiglie e soprattutto, dei bambini in difficoltà. Perché “da soli non possiamo salvare il mondo, ma tutti assieme possiamo renderlo migliore”. 


ATTENZIONE: tutte le opere potranno essere fotografate e gli organizzatori invitano a scattare dei selfie creativi e divertenti da condividere sui social della mostra.



GIORNI E ORARI DI APERTURA

_____________________________________________________________________________________________________



La mostra sarà aperta:

Dal Martedì al Venerdì 10:00 - 17:30 

Sabato e Domenica 10:00 - 18:30 

Lunedì chiuso

Ultimo ingresso consentito in mostra un’ora prima dell’orario di chiusura.


CHIUSURE STRAORDINARIE:

24, 25 e 31 dicembre 2022 e 1 gennaio 2023

APERTURE STRAORDINARIE: 

31 ottobre, 1 novembre, 8 e 26 dicembre, 

2 e 6 gennaio 





Tutte le informazioni sulla mostra su:

sito www.mostrabrickart.it

FB /brickartlamostra

IG @mostrabrickart









PREZZI BIGLIETTI

_____________________________________________________________________________________________________


Dal martedì al venerdì: 

intero: 10 euro 

ridotto: 8 euro 

 

Sabato e domenica:  

intero: 14 euro 

ridotto: 12 euro 

 

Dal martedì alla domenica: 

Ridotto gruppi/cral (minimo 20 persone): 6 € 

Ridotto scuole (minimo 15 alunni): 5 € 

 

Open (visitare la mostra in un giorno di apertura, senza decidere la data precisa al momento dell’acquisto; ideale nel caso si regali il biglietto per la mostra): 15 € 

I bambini al di sotto dei 3 anni entrano gratuitamente.  




Post popolari in questo blog

SALONE DEL VINO DI TORINO

SALONE DEL VINO DI TORINO Esplora il Piemonte attraverso i suoi vini  2, 3 E 4 MARZO 2024 II edizione Torna il Salone del Vino di Torino, da sabato 2 a lunedì 4 marzo. Da martedì 27 febbraio il palinsesto del Salone OFF, con una settimana di eventi diffusi in tutta la città Il Salone del Vino di Torino cresce: 500 le cantine attese, tra weekend di esposizione ed eventi OFF, e più di 100 gli appuntamenti in città. Nasce inoltre un comitato scientifico www.salonedelvinotorino.it   Torino, 12 febbraio 2024 - Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua II edizione da sabato 2 a lunedì 4 marzo all’interno di due spazi espositivi: le OGR Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Ad anticiparlo, una settimana di eventi diffusi in tutta la città all’interno di un ricco palinsesto OFF del Salone, che da quest’anno ruota attorno a due sedi principali, Il Circolo dei lettori e Combo Torino. Sono infatti oltre 100 gli appuntamenti in programma da martedì 27 febbraio che accompagnano

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra 14 febbraio – 2 giugno 2024 A cura di Walter Guadagnini e Monica Poggi CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia presenta la mostra Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra nelle sale del Centro espositivo di via delle Rosine a Torino dal 14 febbraio al 2 giugno 2024. Un’altra grande mostra - dopo le personali dedicate a Eve Arnold, Dorothea Lange e André Kertész - che racconta con oltre 120 fotografie uno dei momenti cruciali della storia della fotografia del XX secolo, il rapporto professionale e affettivo fra Robert Capa e Gerda Taro, tragicamente interrottosi con la morte della fotografa in Spagna nel 1937. Fuggita dalla Germania nazista lei, emigrato dall’Ungheria lui, Gerta Pohorylle ed Endre – poi francesizzato André – Friedmann (questi i loro veri nomi) si incontrano a Parigi nel 1934, e l’anno successivo si innamorano, stringendo un sodalizio artistico e sentimentale che li porta a freque

Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino

La nuova mostra “Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino, la capitale italiana dell'Esoterismo La Città Magica ospita la prima esposizione nel suo genere dal 7 marzo al 7 luglio 2024 presso le Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo al Mercato Centrale Torino.  Il fascino millenario di Torino si arricchisce di un nuovo capitolo di mistero e meraviglia con l'arrivo di Mythos: Creature Fantastiche, un'esperienza straordinaria che apre le porte delle Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo presso il Mercato Centrale Torino a partire dal 7 marzo 2024. La nuova mostra è pronta a svelare per la prima volta i segreti della magia bianca e delle creature leggendarie che popolano l'immaginario collettivo proprio nella città di Torino, la capitale italiana dell'esoterismo.  Nei miti le divinità e le figure leggendarie prendono vita e si trasformano, assumendo spesso forme ibride composte da animali reali, fantastici e anche da parti umane, creando così entità che incarnano le