Passa ai contenuti principali

Multipli Singolari, Artaporter

 Ossimoro Art Gallery & Artaporter



ArtàPorter e Ossimoro Art Gallery organizzano la mostra collettiva di arte contemporanea dal titolo:

"Multipli Singolari":

Viaggio Art à Porter Ossimorico nell'Arte Stampata


Un’opera d’arte è un lavoro unico, una sorta di impronta digitale che cattura l'essenza creativa di un artista. La mostra si propone di esplorare l'intersezione tra l'individualità e la riproducibilità nell'arte, presentando stampe uniche e numerate di opere originali di artisti contemporanei. In questo contesto, l'ossimoro emerge come filo conduttore, dove la duplicazione si trasforma in una celebrazione di singolarità.

Stampe uniche e numerate di opere originali, dove la creazione artistica si trasforma in un'esperienza unica, simile a un'ossimorica impronta digitale. Ogni stampa, derivante da opere d'arte esistenti, attraversa una metamorfosi artistica che sottolinea la diversità in mezzo all'apparente uniformità. Il concetto di "Multipli Singolari" emerge come filo conduttore, trasformando la duplicazione in una celebrazione dell'unicità.

"Multipli Singolari" invita il pubblico a riflettere sul concetto di originalità in un'era digitale in cui la riproduzione diventa un atto creativo.

L'inaugurazione sarà un'occasione unica per immergersi in un mondo di contraddizioni armoniche, dove ogni opera stampata diventa un'esperienza visiva unica.


Espongono: Art Addicted Dot Com, BGART, Cristina Ricatti, Emmanuela Zavattaro, Francesca Brivio, Lili Valli, Luca Pontrandolfo, Luigi Pretin, Piero Masia, Pietro Naos, Plagio, Riccardo Cervelli, Riccardo Fissore, Sara Lisanti, Sauar, Vanna Barboni.


Inaugurazione giovedì 18 gennaio dalle 18,00 alle 21,00

Mostra collettiva di arte visiva dal 19 – 25 gennaio 2023 Mostra visitabile dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 19,30 sabato su appuntamento nel pomeriggio

Presso Ossimoro Art Gallery Via Carlo Ignazio Giulio 6 10122 Torino


Ingresso libero gratuito

Post popolari in questo blog

SALONE DEL VINO DI TORINO

SALONE DEL VINO DI TORINO Esplora il Piemonte attraverso i suoi vini  2, 3 E 4 MARZO 2024 II edizione Torna il Salone del Vino di Torino, da sabato 2 a lunedì 4 marzo. Da martedì 27 febbraio il palinsesto del Salone OFF, con una settimana di eventi diffusi in tutta la città Il Salone del Vino di Torino cresce: 500 le cantine attese, tra weekend di esposizione ed eventi OFF, e più di 100 gli appuntamenti in città. Nasce inoltre un comitato scientifico www.salonedelvinotorino.it   Torino, 12 febbraio 2024 - Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua II edizione da sabato 2 a lunedì 4 marzo all’interno di due spazi espositivi: le OGR Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Ad anticiparlo, una settimana di eventi diffusi in tutta la città all’interno di un ricco palinsesto OFF del Salone, che da quest’anno ruota attorno a due sedi principali, Il Circolo dei lettori e Combo Torino. Sono infatti oltre 100 gli appuntamenti in programma da martedì 27 febbraio che accompagnano

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra

Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra 14 febbraio – 2 giugno 2024 A cura di Walter Guadagnini e Monica Poggi CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia presenta la mostra Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra nelle sale del Centro espositivo di via delle Rosine a Torino dal 14 febbraio al 2 giugno 2024. Un’altra grande mostra - dopo le personali dedicate a Eve Arnold, Dorothea Lange e André Kertész - che racconta con oltre 120 fotografie uno dei momenti cruciali della storia della fotografia del XX secolo, il rapporto professionale e affettivo fra Robert Capa e Gerda Taro, tragicamente interrottosi con la morte della fotografa in Spagna nel 1937. Fuggita dalla Germania nazista lei, emigrato dall’Ungheria lui, Gerta Pohorylle ed Endre – poi francesizzato André – Friedmann (questi i loro veri nomi) si incontrano a Parigi nel 1934, e l’anno successivo si innamorano, stringendo un sodalizio artistico e sentimentale che li porta a freque

Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino

La nuova mostra “Mythos: Creature Fantastiche” inaugura a Torino, la capitale italiana dell'Esoterismo La Città Magica ospita la prima esposizione nel suo genere dal 7 marzo al 7 luglio 2024 presso le Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo al Mercato Centrale Torino.  Il fascino millenario di Torino si arricchisce di un nuovo capitolo di mistero e meraviglia con l'arrivo di Mythos: Creature Fantastiche, un'esperienza straordinaria che apre le porte delle Antiche Ghiacciaie di Porta Palazzo presso il Mercato Centrale Torino a partire dal 7 marzo 2024. La nuova mostra è pronta a svelare per la prima volta i segreti della magia bianca e delle creature leggendarie che popolano l'immaginario collettivo proprio nella città di Torino, la capitale italiana dell'esoterismo.  Nei miti le divinità e le figure leggendarie prendono vita e si trasformano, assumendo spesso forme ibride composte da animali reali, fantastici e anche da parti umane, creando così entità che incarnano le